andergr@und.it      Home IndipendenteMente Interviste Un viaggio virtuale di lunga distanza

Un viaggio virtuale di lunga distanza

E-mail Stampa PDF

Intervista esclusiva di Michela Garau ai Virtual Time

 

da poco uscito Long Distance, lalbum di debutto dei Virtual Time. La band italiana, dopo varie tourne che li ha fatti apprezzare non solo in Italia ma anche in Spagna, ritorna sulle scene dopo il successo del singolo Fire World II apprezzato anche da Virgin Radio. Ho scambiato qualche parola con loro per scoprire come e quando nato Long Distance.


Come nato lalbum e come mai la scelta di chiamarlo "Long Distance"?

il lungo percorso che abbiamo fatto per comporlo: 4 anni insieme, tanti concerti e anche tanti chilometri!

Due anni fa siete stati in Spagna dove avete proposto la vostra musica. Com' stato?

stato veramente fantastico e il pubblico caliente! Se vieni da uno stato estero attiri lattenzione e quando inizi a suonare tutti sono l ad ascoltarti. Ora ci piacerebbe tornarci per presentare "Long Distance".

Qual la soddisfazione pi grande ricevuta durante la vostra carriera?

La soddisfazione pi grande stata sicuramente quella di sentire il nostro singolo "Fire World II" annunciato da Marco Biondi come The Rocket della settimana per Virgin Radio. Avevamo composto lalbum secondo il nostro gusto personale e il fatto che il brano sia stato trasmesso da unemittente nazionale e importante ci ha fatto capire che quello che stavamo facendo funzionava!

Quali sono i vostri prossimi progetti?

Alla fine dellestate faremo uscire un secondo singolo da "Long Distance". Intanto stiamo facendo qualche data in Italia per promuovere lalbum, ma la nostra intenzione di farne anche uno europeo tra lautunno e linverno.

 

Per non perdere neanche una data seguite i Virtual Time sul loro sito ufficiale (www.virtualtimemusic.com) e sulla loro pagina Facebook (www.facebook.com/virtualtimemusic).

 

 

Arretrati

Collabora con noi!

Statistiche

 Statistiche gratis